• amicizia
  • spirito di squadra
  • lealtà
  • impegno
  • etica sportiva

IL MAESTRO ZUB CI HA LASCIATO

PADOVA 11 gennaio 2015

Caro Maestro Zub, nel momento più triste di tutta la storia del Petrarca Scherma, il pensiero si ferma a quanto ci hai donato e a quanto ci mancherai ora. Al di là  di una carriera sportiva eccezionale e irripetibile, che ha dato lustro alla nostra Società  e a tutta l’Italia della Scherma, sei stato un porto sicuro e un punto di riferimento per tutti noi. Dalla tua vita, intensa e ricca di esperienze, hai saputo cogliere importanti e positivi insegnamenti che ci hai trasmesso non solo con le parole, ma soprattutto con l’esempio della tua onestà  e sincerità. La tua dirittura morale ti ha sempre imposto di esprimere chiaramente il tuo pensiero, senza se e senza ma, anche a costo di andare controcorrente. Ci hai insegnato che nella vita, come nella scherma, bisogna essere sempre pronti a salire in pedana e a combattere: con determinazione e con un sorriso, nel pieno rispetto delle regole e dell’avversario. Negli ultimi anni, avevi indirizzato tutte le tue energie alla Scherma Paralimpica, facendo crescere di anno in anno il numero di atleti. Dicevi che, in questo periodo, avevi imparato molto di più che da tanti anni di attività. Questo è stato il tuo ultimo regalo e, forse, il più grande.

La scherma è come la musica: ci sono le note do, re, mi, fa, sol, la, si, e poi ci sono i grandi interpreti”

Caro Maestro, sei stato un interprete eccelso non solo della scherma, ma anche, e soprattutto della vita.

Ryszard Zub  Zub z Wlochami  Zablocki i Kevey Olimpiadi Los Angeles Franco Luxardo, Marco Marin, Ryszard Zub, Gianfranco Dalla Barba Festa 80° Compleanno Maestro Ryszard Zub con Gianfranco Dalla Barba Scherma paralimpica Ryszard Zub con Andrea Sacco, Annamaria Soldera  Maestro Ryszard Zub con Annmaria Soldera, Agnese Villa Boccalari, Lorenzo Varotto
Maestro Ryszard Zub e Cosimo Melanotte Festa 80° Compleanno Maestro Ryszard Zub 80 anni Maestro Zub Maestro Ryszard Zub